TEL/FAX 081/5937931
- 081/5930809

Blog

Segui tutti gli aggiornamenti dal Centro Diagnostico Nardi

20/11/2018

La convalescenza dopo la sostituzione della valvola cardiaca


la_convalescenza_dopo_la_sostituzione_della_valvola_cardiaca

Subito dopo la fine dell’intervento di sostituzione di valvola cardiaca, inizia la convalescenza. La primissima fase dura 48 ore, tempo in cui il paziente è ricoverato in Terapia Intensiva, monitorato ed aiutato a respirare tramite il tubo endotracheale ed i macchinari che ossigenano i polmoni. Essendo il paziente intubato, non può parlare e anche se ha sete non può introdurre liquidi nell’organismo finché non lo indicano i medici (se non ci sono complicanze, si può riprendere a bere dopo 24 h).

Dopo 2-6 ore dalla fine dell’intervento (dipende dal paziente), si riprende conoscenza ed i medici e gli infermieri iniziano a monitorare il paziente fino al distacco dal respiratore. Progressivamente si rimuovono fili e tubi, ed il paziente inizia a muoversi e a ricominciare gradualmente a respirare in autonomia. Un altro passaggio chiave è la rimozione dei drenaggi: da quel momento, il paziente viene trasferito nel reparto di degenza, poiché può respirare da solo e stare anche in piedi. Di solito fra ricovero, intervento, Terapia Intensiva e reparto, il paziente può trascorrere in ospedale circa una settimana, ma molto dipende dal paziente stesso.

Cosa occorre al paziente nella degenza post-operatoria?

In questa fase, il paziente indossa indipendentemente dal sesso, calze elastiche che aiutano a prevenire le trombosi venose, sia superficiali sia profonde. Le ferite sono quotidianamente pulite e disinfettate e poi liberate dai bendaggi. Inoltre il paziente dovrà indossare un corsetto, un bustino che tiene stretto il torace, specie se si è effettuata durante la sostituzione valvolare una stereotomia, sia per cicatrizzare le ferite sia per far riavvicinare gradualmente le ossa dello sterno. Queste procedure non causano di solito dolore nel paziente, ma per lo più fastidio. Ci possono essere anche sul paziente dei punti di sutura esterni (anche qui dipende dal caso) ma saranno rimossi dopo circa 10 giorni dalla dimissione. Superata la fase della convalescenza, ci si avvia verso l'ultima fase, la riabilitazione.

Complicanze dopo l’intervento di sostituzione delle valvole

Rispetto al totale degli interventi, le complicanze sono molto rare, ma possibili; ciò dipende in larga parte dalle condizioni generali del paziente e dalla presenza di altre eventuali patologie:

  • endocardite, una infiammazione che insorge in seguito ad infezioni batteriche o fungine, che raggiungono prima il sangue e poi l’interno del cuore, che può insorgere in forma acuta (evolve rapidamente e può mettere a rischio la vita del paziente) o sub-acuta (ad insorgenza più lenta ma difficile da individuare in maniera precoce). L’infiammazione ha il suo focolaio spesso in valvole cardiache già compromesse.
  • Aritmie, specie per la sostituzione della valvola aortica. L’aritmia è un disturbo che causa un ritmo irregolare del battito cardiaco. Il tipo di aritmia più frequente causa la fibrillazione atriale ed è dovuta a squilibrio elettronico.
  • Trombo embolie, ossia occlusioni di vasi periferici, polmonari o sistemici,dovute da materiale che si frammenta e si distacca da un trombo. La fibrillazione atriale può scatenare questo problema.
  • Insorgenza di coaguli,dovuta ad una coagulazione non corretta del sangue. Ciò richiede una particolare attenzione da parte dei medici, per evitare patologie vascolari.

Sono più i rischi o i benefici?

Nonostante questi rischi, i vantaggi della sostituzione di valvola sono superiori. Ripristinare il corretto funzionamento della valvola cardiaca migliora la qualità di vita del paziente negli anni a venire; l’organismo recupera forza ed energia ed il cuore è più sano rispetto alle condizioni che precedevano l’intervento chirurgico.

 

I Servizi Offerti

  • Visita Cardiologica Specialistica
  • Consulenze di Artimologia Cardiaca
  • Anamnesi e Valutazioni brevi
  • Dietoterapia per patologia con analisi bioimpedenziometrico della massa corporea
  • Elettrocardiogramma (ECG Basale)
  • Elettrocardiogramma dinamico
  • ECG dinamico 24 ore secondo Holter
  • ECG dinamico secondo Holter per pių giorni
  • Test Cardiovascolare da sforzo con pedana mobile
  • Test Cardiovascolare da sforzo al cicloergometro
  • Monitoraggio Elettrocardiografico e Controllo e Programmazione Pacemaker
  • Monitoraggio Holter 24 ore della Pressione Arteriosa
  • Monitoraggio Holter della Pressione Arteriosa per pių giorni
  • Spirometria
  • Ecografia Cardiaca (M/B Mode)
  • Ecografia Cardiaca Doppler
  • Ecografia Cardiaca ColorDoppler
  • EcocolorDoppler Aorta Addominale
  • EcocolorDoppler Arterioso Distrettuale
  • EcocolorDoppler Arti Inferiori Arterioso
  • EcocolorDoppler Arti Inferiori Venoso
  • EcocolorDoppler Arti superiori Arterioso
  • EcocolorDoppler Arti superiori Venoso
  • EcocolorDoppler TSA
  • EcocolorDoppler Arterioso Renale

CENTRO
DIAGNOSTICO NARDI

Via Raffaele Caravglios 36
80125 Napoli

TELEFONO E FAX

+39 081 5937931
+39 081 5930809

ORARI DI APERTURA

tutti i giorni dal lunedí al venerdí
dalle 9,00 alle 19,00