Tel/Fax : 081 5937931 - 0815930809 [email protected]

Proteggere il cuore e la salute attraverso il cibo, è possibile e soprattutto efficace. Tra gli alimenti consigliati dai cardiologi, anche per coloro che conducono uno stile di vita poco sano ed equilibrato, vi sono tutti i derivati della frutta secca, un vero e proprio toccasana per il nostro organismo.

Per frutta secca si intendono tutti i frutti oleosi, come noci, nocciole, mandorle, pistacchi e pinoli. Tale termine viene però comunemente utilizzato anche per definire la frutta disidratata, soprattutto i fichi secchi.

I benefici della frutta secca: un toccasana per il cuore e la salute

Tutta la frutta a guscio, in particolare le noci, grazie al loro alto contenuto di grassi monoinsaturi, ovvero buoni, apportano notevoli benefici al nostro organismo, in particolare al sistema cardiovascolare.

Inoltre, apporta numerosi vantaggi a chi è affetto da:

  • Arteriosclerosi
  • Sindrome metabolica
  • Diabete
  • Infiammazione
  • Disturbi cognitivi
  • Patologie ai reni

Perché la frutta secca fa bene al cuore? I principali nutrienti

La frutta secca fa bene al cuore, perché composta da specifici nutrienti. Ecco quali:

  • Grassi insaturifibre e steroli vegetali: utili per combattere il colesterolo cattivo
  • Omega 3: abbassano il rischio di malattie cardiovascolari, riducendo notevolmente gli scompensi cardiaci
  • Vitamina E, l-arginina: indispensabili per ridurre il rischio di placche nelle arterie. Quest’ultima in particolare, rende le pareti delle arterie più elastiche, impedendone l’occlusione e rendendo il sangue più fluido.

La frutta secca e le calorie: quanto assumerne in una settimana?

E’ di fondamentale importanza, a questo punto, sfatare un mito piuttosto comune: la frutta secca non causa un aumento del peso, se consumata con moderazione.I grassi che essa produce infatti, in quanto insaturi, sono facilmente eliminabili e quindi assorbibili dal nostro corpo.

Ma quanta frutta secca è possibile assumere in una settimana?

Mediamente la quantità giusta da consumare è di 30 grammi al giorno, 3-4 volte alla settimana.Eccedere è comunque sconsigliato: basti pensare, che, in media, 100 grammi di frutta a guscio, equivalgono a 600 calorie.

Insomma, concedersi 3 noci come snack quotidiano, è consentito e soprattutto salutare, sia per il cuore che per la mente!