Tel/Fax : 081 5937931 - 0815930809 [email protected]

I 3 casi più comuni in cui l’insorgere di una patologia renale potrebbe causare anche disturbi cardiaci, e viceversa

L’insufficienza cardiaca è un disturbo che frequentemente si collega all’insufficienza renale.

L’incapacità del cuore di far affluire adeguatamente il sangue all’organismo, potrebbe causare infatti, se trascurata, seri danni ai reni. Viceversa, pazienti con problematiche renali, hanno più possibilità di sviluppare problemi al cuore.

I casi in cui insufficienza cardiaca e renale possono correlarsi

Sono 3 i casi più comuni in cui l’l’insorgere di una patologia potrebbe causare sia disfunzioni renali che cardiache

  • Malattie cardiache
  • Pressione alta
  • Anemia

Nel 1°caso, come già anticipato, le malattie cardiache possono indurre alti rischi di insufficienza renale cronica. Il 2°, spiega come la pressione alta possa arrecare danni ai reni e viceversa. Il paziente che ha un’insufficienza cardiaca e/o renale cronica, deve infatti tenere sotto controllo la propria pressione sanguigna. I valori della pressione arteriosa in una persona con problemi renali, dovrebbero stare al di sotto dei 140/90, contro i 120/80 nei casi di assenza della patologia.

Questo soggetto inoltre, ha bisogno di prestare attenzione anche ai valori di alcuni minerali prodotti dal nostro corpo, come il potassio e il sodio. Una quantità elevata di sodio, potrebbe causare infatti, un’anomalia ritmica del muscolo cardiaco. Stesso discorso vale anche per il calcio e il fosfato cui valori sono alterati dall’insufficienza renale. Questi, infatti, finiscono nel depositarsi nei vasi sanguigni e causare l’insorgenza di una possibile arterosclerosi. Per curare questi disturbi i medici prescrivono generalmente dei farmaci chiamati leganti di fosfato.

L’insufficienza renale è anche causa di anemia, che implica una diminuzione dei globuli rossi. Il cuore di conseguenza, deve effettuare un lavoro molto più intenso per mantenere inalterato il livello di ossigeno di cui il nostro organismo ha bisogno. Uno sforzo troppo intenso potrebbe essere causa di infarto. L’anemia viene di solito curata mediante integratori di ferro o attraverso un’iniezione a base di eritropoietina.

Insufficienza cardiaca e insufficienza renale, sono dunque due fenomeni collegati. I pazienti affetti da uno di questi disturbi, devono quindi non trascurare la questione sottoponendosi con costanza ad esami specifici.