Tel/Fax : 081 5937931 - 0815930809 [email protected]

Il malfunzionamento della tiroide che determina ipotiroidismo o ipertiroidismo, può causare problemi al cuore. Scopriamo i sintomi

Perché la tiroide causa problemi al cuore? Non tutti sanno che il funzionamento del cuore e della tiroide sono strettamente correlati: malattie della ghiandola tiroidea non diagnosticate possono causare situazioni cardiache anche gravi; problemi che, invece, possono tranquillamente prevenirsi ed essere gestisti con un corretto trattamento dei problemi funzionali della tiroide.

Scopriamo perché sono correlati e come riconoscere i sintomi.

Cuore e tiroide: ecco perché sono correlati

La tiroide, una piccola ghiandola endocrina situata nel collo, attraverso la produzione di ormoni (T3 e T4), agisce su molte funzioni vitali del corpo tra cui:

  • Regola la quantità di ossigeno ed energia utilizzato dal corpo
  • Metabolismo
  • Funzione digestiva

Ne consegue che un cattivo funzionamento della tiroide comporta problemi ad ogni organo del corpo, compreso il cuore.

Ipotiroidismo e ipertiroidismo: sintomi e conseguenze cardiache

Il malfunzionamento tiroideo provoca una di queste due condizioni: ipotiroidismo, caratterizzata da una insufficiente produzione di ormone tiroideo, e ipertiroidismo, in cui, al contrario, la produzione di ormoni diventa eccessiva. Scopriamone i sintomi

IPOTIROIDISMO: I SINTOMI E L’INFLUENZA SUL CUORE

Una prima sintomatologia dell’ipotiroidismo comporta un rallentamento dell’attività fisica e psichica del soggetto, che può arrivare ad accusare una diminuzione della memoria e manifestare disturbi depressivi.

I sintomi più comuni di chi soffre di ipotiroidismo sono:

  • Stanchezza e sonnolenza
  • Intolleranza al freddo
  • Stipsi ostinata
  • Aumento di peso

In casi più estremi il viso appare gonfio, a causa dell’aumentata quantità del liquido interstiziale nei tessuti cutanei.

I sintomi cardiaci più comuni associati all’ipotiroidismo sono:

  • Respiro corto sotto sforzo
  • Dispnea (mancanza di respiro)
  • Battito cardiaco lento, ovvero bradicardia: la frequenza cardiaca in chi soffre di ipotiroidismo è di solito più lenta del normale, circa 10-20 battiti al minuto in meno

IPERTIROIDISMO E CUORE: I SINTOMI

Come accennato, l’ipertiroidismo deriva da una sovrapproduzione di ormone tiroideo. Questa condizione comporta una maggiore contrazione del muscolo cardiaco e dunque la quantità di ossigeno richiesta dal cuore. Questa condizione determina un’alterazione della frequenza cardiaca.

I sintomi più comuni includono:

  • Tachicardia e palpitazioni, cuore in gola
  • Ipertensione sistolica l’aumento della contrazione cardiaca comporta un aumento della pressione sanguigna sistolica (la pressione all’interno dei vasi sanguigni durante la contrazione cardiaca)
  • Dispnea Ciò può essere dovuto alla debolezza muscolo-scheletrica causata da ipertiroidismo
  • Insufficienza cardiaca